Voci da Lucca: Oliphante

Voci da Lucca: Oliphante

Lucca Comics & Games edizione numero 50 è stata un successo in termini di pubblico e di tempo atmosferico. A partire dall’articolo odierno daremo voce ai protagonisti dell’Area Games della kermesse Lucchese ai quali abbiamo rivolto una piccola serie di domande.

Iniziamo quindi a parlare col primo espositore: Oliphante

14907660_1231039633614779_4174856201100670015_nNome, Cognome, Ditta e ruolo

Gianfranco Fioretta; OLIPHANTE; socio amministratore

E’ la tua Lucca numero?

10

Due parole sulla tua Lucca: affluenza, gioco più venduto, gioco più apprezzato durante le varie demo

Affluenza, alta, costante e ordinata con una flessione nell’ultima giornata.
Il gioco più venduto è stato KLASK, novità finlandese localizzata e marchiata Oliphante per l’Italia.

klask-fronte-scatola

KLASK

Quanto all’apprezzamento, la percentuale si è divisa tra Klask (pubblico generico/family) e KINGDOMINO (appassionati di piccola e grande “taglia”).

Kingdomino di Bruno Cathala

Kingdomino di Bruno Cathala

In terza posizione VIKINGS ON BOARD di Charles Chevalier; in quest’ultimo caso ha giocato anche la presentazione con il gioco gigante.

foto di Federico Faenza

foto di Federico Faenza

Classifica a parte e dentro i nostri cuori TA-PUM! con l’espansione AGLI ORDINI!

ta-pum-200x130

Cos’è migliorato rispetto le scorse edizioni?

“Il miglioramento è stato sensibile nella regolazione degli afflussi; penso che quest’effetto sia dipeso dalla prevendita dei pass, dalla possibilità di conoscere  in anticipo il totale dei visitatori nella singola giornata, da un miglioramento nella formazione del personale addetto ai controlli degli accessi.”

Cos’è peggiorato? Criticità? Possibili miglioramenti?

“A mio avviso ci sono stati soltanto positivi miglioramenti.
Criticità: per una ditta di piccola (media se riferita al mercato italiano) taglia, affrontare la spesa di uno stand di 72 mq. è un servizio perché permette di mostrare una selezione di tutti i prodotti interessanti, ma dal punto di vista dell’equilibrio economico è molto pesante e decisamente in perdita. Occorrerebbe distinguere nell’assegnazione degli spazi la quota di spazio “commerciale” (più costosa) e quella dedicata alle “dimostrazioni” (meno costosa e spesso gratuita); pratica che viene adottata in altre situazioni analoghe.”

Qualche aneddoto?

La delusione di quanti, dopo aver provato i giochi giganti, vedevano la “piccola” scatola in vendita e avevano un moto di sorpresa delusa;
La “celebrazione” delle nozze d’argento tra Gigamic (Quarto, Quoridor, Pylos, ecc…) e Oliphante (in precedenza Unicopli Giochi) insieme da 25 anni.

foto di Federico Faenza

foto di Federico Faenza

Grazie mille per il tuo tempo!

Faccio mie parole di altri. Così mi descrivono su Lega Nerd :) "Una persona guidata da due concetti straordinariamente positivi: stare insieme e giocare. Era dunque inevitabile che in gioventù fosse uno dei principali promotori di iniziative con l’associazione Amici Ludici di Mantova. Se il suo incarico da educatore lo mantiene attivo sul lato sociale, il suo impegno con l’app Il Gioco lo tiene estremamente impegnato in ambito ludico. Sua infatti la mente e la “penna” dietro molte delle anteprime che leggiamo sui nostri smartphone tutti i giorni, che lo rendono un importante influencer in ambito nazionale. Chi temeva che la paternità lo fermasse, dopo averlo visto presenziare alle più importanti fiere internazionali con pargolo al seguito, si è potuto ricredere!"

Lost Password

Sign Up

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: