Magic Maze

Follow
6.9

Medio

Dopo essere stati spogliati di tutti i loro averi, un mago, un barbaro, un elfo e un nano sono costretti a derubare il supermercato locale, Magic Maze, di tutte le attrezzature necessarie alla loro prossima avventura. Decidono quindi di mettere in atto i propri furti simultaneamente e poi precipitarsi verso le uscite, così da eludere le guardie che avevano visto il loro arrivo con sospetto.

Genere: Cooperativo
Meccaniche:
Cooperativo, Movimento su griglia, Poteri dei giocatori variabili
Giocatori: 1-8
Età: 8+
Durata:
3-15 min
Casa Editrice:
Ghenos Games, Sit Down!
Designer: Kasper Lapp
Prezzo di copertina:
24,95

1. Il gioco

Magic Maze è un gioco cooperativo, ciascun giocatore – infatti – può muovere uno qualunque dei 4 personaggi in qualunque momento seguendo una regola principale: il movimento o l’azione che il giocatore può fare è legata esclusivamente alla carta azione che esso possiede. Ad esempio, se il giocatore possiede l’azione “freccia verso nord” potrà muovere in qualunque momento qualunque personaggio, basta che lo muova esclusivamente verso nord! Ovviamente se l’azione è possibile, quindi se non ci sono muri o simili ad impedirla.

Scopo dei giocatori è quello di portare le pedine nel 4 posizioni furto segnate sulla mappa e, in seguito scappare raggiungendo ciascuna la propria uscita.

La regola fondamentale del gioco è l’assoluto divieto di parola. Infatti i giocatori non potranno parlare tra loro per coordinarsi e dovranno quindi cercare di intuire cosa far fare ad ogni personaggio. Ogni 3 minuti, inoltre, la clessidra che sancisce il tempo termina; prima del termine basta far andare una pedina personaggio su una casella clessidra per ruotarla e guadagnare così tempo.


Nel momento in cui si ruota la clessidra, in oltre, i giocatori sono liberi di parlare e confrontarsi, almeno finché non toccano un personaggio: in quel momento devono zittirsi nuovamente e ricominciare a giocare.

2. Riflessioni

Da amante dei cooperativi devo dire che il gioco mi ha davvero impressionato! Provato con bambini e con adulti regge molto bene e diverte tanto. Rapido e coinvolgente, anche quando si fallisce la missione viene comunque subito voglia di rigiocarlo per provare a vincerla.

Un gioco comunque longevo date le 17 missioni base e la mappa sempre casuale (si presta molto anche ad essere espanso).

Togliere uno dei fattori principali di un gioco collaborativo, la comunicazione, è sicuramente un colpo di genio ed, al contempo, il valore aggiunto di questo gioco.
E’ anche uno dei pochi giochi del suo genere che riesce a mitigare la presenza di un leader, il quale potrebbe comandare tutto e tutti; silenziare tutti è un buon antidoto…

Il gioco, quindi, diventa tutto un gioco di sguardi e intese cercando di entrare in empatia tra giocatori, creando davvero un gioco di squadra. Quando si gira la clessidra è come inspirare una grossa boccata d’aria, si riesce ad aggiustare il tiro e a confrontarsi, nonostante il tempo continui a scorrere!

3. Conclusioni

Un gioco consigliato a… tutti! Dagli 8 anni si può tranquillamente giocare e, spesso, si fa più fatica con gli adulti!
Un gioco altamente stimolante e al contempo divertente e per nulla complicato.

4. Varie

Volete saperne di più? Leggete il regolamento qui

6.9

Medio

Giocabilità - 8
Longevità - 7.5
Grafica - 7
Ambientazione - 6
Regolamento - 6.5
Materiali - 6.5
Faccio mie parole di altri. Così mi descrivono su Lega Nerd :) "Una persona guidata da due concetti straordinariamente positivi: stare insieme e giocare. Era dunque inevitabile che in gioventù fosse uno dei principali promotori di iniziative con l’associazione Amici Ludici di Mantova. Se il suo incarico da educatore lo mantiene attivo sul lato sociale, il suo impegno con l’app Il Gioco lo tiene estremamente impegnato in ambito ludico. Sua infatti la mente e la “penna” dietro molte delle anteprime che leggiamo sui nostri smartphone tutti i giorni, che lo rendono un importante influencer in ambito nazionale. Chi temeva che la paternità lo fermasse, dopo averlo visto presenziare alle più importanti fiere internazionali con pargolo al seguito, si è potuto ricredere!"

Lost Password

Sign Up