Flip Hop

Follow
5.4

Ci siamo quasi

Delle lumache rapper devono trovare la giusta posizione. Parliamo di Flip Hop, un gioco che abbiamo conosciuto a Cannes 2016  e che ritroveremo a Essen 2016

Genere: Gioco di Destrezza
Meccaniche:
Destrezza, Piazzamento
Giocatori:
2-4
Età: 6+
Durata:
15+
Casa Editrice:
Azao Games
Designer:
Jean-Claude Pellin
Prezzo di copertina:
15,00 €

1. Il gioco

Ciascun giocatore riceve un set di 9 tasselli double-face raffiguranti differenti lumache rapper.
Inoltre vi è un mazzo carte missione piazzato a faccia in giù in ordine casuale in mezzo al tavolo.

hop
A turno un giocatore deve girare la prima carta del mazzo missione, sulla quale sono raffigurate 9 lumache disposte in una griglia 3×3.
Il primo giocatore che riesce a sistemare i suoi 9 tasselli girandoli ed orientandoli in maniera corretta, vince la carta e dovrà girare la seguente.
Quando il mazzo è esaurito, vince chi possiede più carte.

2. Riflessioni

Il gioco è molto semplice e si impara rapidamente. Un discreto filler che lascia poco al giocatore.
E’ il classico gioco che combina colpo d’occhio e velocità.
L’uso migliore che si possa fare con questo gioco è quello di usarlo coi bambini per allenare la coordinazione visto-spaziale e oculo-manuale.

pic2786191_md

3. Conclusioni

Anche se Flip Hop non è un gioco che spinge ad essere rigiocato, l’uso didattico e rieducativo non può essere di certo sottovalutato.
Probabilmente è un gioco che ha bisogno, soprattutto, di essere ricontestualizzato.

pic2786192_md

4. Varie

Azao Games è una casa editrice belga con sede a Liegi.

Il suo sito è www.azaogames.com

Good

  • Veloce

Bad

  • Ripetitivo
5.4

Ci siamo quasi

Giocabilità - 6
Longevità - 4.5
Grafica - 6
Ambientazione - 4.5
Regolamento - 6
Materiali - 5.5
Faccio mie parole di altri. Così mi descrivono su Lega Nerd :) "Una persona guidata da due concetti straordinariamente positivi: stare insieme e giocare. Era dunque inevitabile che in gioventù fosse uno dei principali promotori di iniziative con l’associazione Amici Ludici di Mantova. Se il suo incarico da educatore lo mantiene attivo sul lato sociale, il suo impegno con l’app Il Gioco lo tiene estremamente impegnato in ambito ludico. Sua infatti la mente e la “penna” dietro molte delle anteprime che leggiamo sui nostri smartphone tutti i giorni, che lo rendono un importante influencer in ambito nazionale. Chi temeva che la paternità lo fermasse, dopo averlo visto presenziare alle più importanti fiere internazionali con pargolo al seguito, si è potuto ricredere!"

Lost Password

Sign Up