First to Find – Esmaleid

Follow
5.7

Ci siamo quasi

First to Find (o Esmaleid nella lingua estone)! Conoscete un gioco dove è possibile, attraverso la scoperta di tessere, che vengono piazzate a faccia in giù, creare un percorso che, a seconda della modalità di gioco, può essere diversa, a seconda del livello del giocatore, il quale dovrà cercare un oggetto, cercandolo in una mappa, che è formata da tessere, che vengono piazzate a faccia in giù, per creare un percorso che, a seconda della modalità di gioco, può esse…..
hmmmm……….errrrrrr…… sono già passato di qui……uuuhhhh…..mi sa che mi sono perso! Provate a trovarmi!

Genere: Esplorazione Mappa
Meccaniche: Scoperta tessere, coordinate
Giocatori: 2-6
età: 8+
durata: 30 min
casa editrice: 2d6games
designer: Aigar e Inga Alaveer
prezzo di copertina: 10€, 17€ con il dispositivo per il geocatching

 

1. Il gioco

Piazzate le 49 tessere coperte in un quadrato di lato sette, mettendo i quattro quadrivia iniziali scoperti al centro dei quattro lati del quadrato. Ogni giocatore piazza a scelta la propria pedina su una delle quattro tessere scoperte, e a turno inizia a scoprire le tessere coperte lungo i propri spostamenti. Fra le tessere sono presenti tessere percorso, che facilitano gli spostamenti nella mappa, tessere che ritardano il giocatore facendogli perdere un turno, e le più importanti tessere Bussola, che servono nelle diverse modalità di gioco per avere gli indizi per trovare la cache nascosta nel bosco.

Le regole di spostamento tra le tessere sono semplici, e le regole per girare le tessere coperte sono bilanciate rispetto a quelle degli spostamenti, ma in conclusione, conviene rimanere sui sentieri….

Le tre modalità proposte sono:

Classica\facile, in cui la cache è nascosta in una tessera ancora coperta nella riga della Bussola Est, o nella colonna della Bussola Nord, e il ritrovamento è deciso da un tiro di dado (33% di probabilità), oppure se tutte quelle tessere sono state già girate, in un’altra tessera coperta (con minor probabilità, 17%), altrimenti se tutte le tessere sono state girate senza che nessuno abbia fatto il tiro fortunato, la partita è persa da tutti i giocatori

Tappe\intermendio, in cui la cache è trovata dal giocatore che riesce a raggiungere per primo la Tappa e riesce a fare con un tiro di dado un numero minore rispetto al numero di Tappa. Cos’è la Tappa? Quando vengono scoperte entrambe le Bussole, al loro unico incrocio possibile si trova la prima Tappa, e il primo giocatore a raggiungerla fa partire la caccia vera e propria, tirando due dadi e scegliendo una tessera che si trovi ad un numero di caselle pari al primo dado in una direzione, e pari al secondo dado in una direzione perpendicolare (per dire, il cavallo negli scacchi, seguendo questo metodo, sarebbe associato ad un tiro di dadi 1 \ 2 o 2 \ 1), e questa tessera sarà la seconda Tappa. Ad ogni Tappa, la probabilità di vittoria per il giocatore che la raggiunge per primo aumenta del 17%

Mistero\per esperti, nella quale chi trova la seconda Bussola, fa si che si debbano rimescolare coperte tutte le tessere tranne i quadrivia, le tessere su cui sono le pedine e la seconda Bussola, e vengano ridisposte coperte: chi trova l’altra Bussola coperta fa un Punto Vittoria e innesca un altro rimescolamento delle tessere, e questo fino a che un giocatore non arrivi a due Punti Vittoria.

2. Riflessioni

Gioco semplice e intrigante, ma la vittoria di un giocatore è troppo dipendente dal fattore Fortuna (o alea), rendendo vano il tentativo di ottimizzare sempre gli spostamenti o cercare di posizionarsi in posti strategici nei momenti migliori del gioco. Fra le tre modalità di gioco proposte, io preferisco la seconda, in quanto propone un gioco soddisfacente e ragionato.


Il gioco ha comunque il pregio di dare l’effettivo senso di smarrimento e affanno che si prova durante una caccia al tesoro o una sessione di geocaching all’aperto, e in questo è apprezzabile

3. Conclusioni

sono convinto che sia importante, quando si crea un gioco, non dimenticarsi dell’ambientazione da cui si trae spunto e chi si immagina siano i destinatari del gioco. Da questo punto di vista FirstToFind può essere un bel gioco, anche nella sua semplicità. L’aspetto per me poco soddisfacente della casualità per vincere, che toglie controllo al giocatore, può essere compensato dalla trovata di marketing che è stata proposta ad Essen, e che comunque dimostra un’attenzione della casa editrice nella diffusione delle Esperienze Ludiche nelle sue varie forme (leggi Varie sotto!)

4. Varie

Con l’acquisto di Esmaleid\FirstToFind, presso lo stand della estone 2d6games, era possibile prendere il gadget associato al gioco, una cache che permetteva di partecipare alla diffusione del geocaching: di che si tratta? Senza perdermi in spiegazione, qua c’è la X che segna il tesoro. Se poi volete mettervi in gioco voi, guardate QUA. E se volete sapere un aneddoto sul geocaching, associato a 2d6 di bestemmie dei miei concittadini, leggete QUI

Good

  • buon filler, ma non eccezionale
  • IL GADGET!!!!

Bad

  • troppa alea, poco controllo ai giocatori
  • alcune modalità di gioco non del tutto sensate
5.7

Ci siamo quasi

Giocabilità - 7
Longevità - 5
Grafica - 5
Ambientazione - 6
Regolamento - 6
Materiali - 5

Lost Password

Sign Up