Dungeon Digger – Prova su strada

Dungeon Digger – Prova su strada

Nei panni di un Signore dei Dungeon, sfiderai gli altri Signori in un duello strategico senza esclusione di colpi. Evocherai i tuoi Sgorbi servitori che scaveranno i tuoi cunicoli, combatteranno gli Sgorbi dei tuoi avversari e si immoleranno alla rovina o conquista delle sale del Dungeon dei tuoi contendenti!  Il più astuto e malvagio incrementerà i propri averi sino  a possedere sufficente Oro per divenire il vincitore!  

Dungeon Digger è un gioco di piazzamento tessere, combattimento ed intensa interazione. Il gioco si svolge a turni in senso orario dopo aver stabilito come da Setup il primo giocatore.
Ogni Signore dei Dungeon possiede dei Valori base incrementabili nel corso della partita :

  1. un Valore di Costruzione,  inizialmente pari a 3, che determina quante Tessere Costruzione esagonali detiene scoperte davanti a sé, e quindi può piazzare sul tabellone
  2. un Valore di Risorse, inizialmente pari a 3, che determina quanti Sgorbi servitori può controllare al massimo
  3. Un Valore Tirannia, inizialmente pari a 2, che influenza quante mosse può fare ogni Turno
  4. Un diversa Abilità Speciale fissa (che può influenzare un Valore base tra i precedenti)

Ognuno, piazza la propria Stanza base al livello corrispondente del numero dei giocatori (vedi immagine tabellone) ed al proprio turno impiega i propri Punti Tirannia, per poter svolgere le seguenti azioni :

  • creare i propri Sgorbi,
  • fargli scavare una nuova sezione del tuo Dungeon : Stanza o Corridoio
  • muoverli all’interno del Dungeon stesso, o all’interno di un Dungeon avversario mossa (che comprende anche attaccare gli altri Sgorbi muovendo all’interno dello stesso esagono)
  • sacrificare uno Sgorbio per sabotare il Dungeon avversario, creando frane in grado di ostacolarne lo sviluppo
  • sacrificare uno Sgorbio per immolarlo sul luogo all’interno di una sezione di Dungeon avversario per conquistarlo
  • scambiare Tessere Costruzione dalla propria mano con altre
  • Ognuna di queste opzioni costa 1 Punto Tirannia, ma esiste infine anche la mossa Demolisci una frana (frutto di un precedente sabotaggio) adiacente ad un tuo Sgorbio che invece costa ben 2 Punti Tirannia

Il Goal del gioco “base” è accumulare/rubare Pezzi d’Oro attraverso la costruzione di Stanze e Corridoi del proprio Dungeon, la Conquista di sezioni dei Dungeon avversari che consente di guadagnare o rubare Monete (altrettanto validi Pezzi d’Oro posseduti ma non fisicamente depositati nel Dungeon), dalle tasche dell’avversario.
Ma esistono svariate varianti praticamente tutte facoltativamente coesistenti, che forniscono diversificazione dell’ambiente sottoforma di tessere fisse di partenza, creature e regole aggiuntive, Goal alternativi all’accumulo dell’Oro.

La Costruzione delle Stanze può conferire azioni extra a seconda del nume;ro di stanze dello stesso tipo già presenti nel Dungeon o Stanze del Tesoro dove depositare i propri averi i Corridoi possono possedere sulla tessera una Trappola ove gli Sgorbi avversari periscono o una Vena d’Oro che consente di guadagnare appunto Oro. Ad ogni mossa gli Sgorbi possono muovere non da esagono ad esagono, ma da porta a porta! La “chiusura” di un Corridoio dona al Signore dei Dungeon monete a seconda della sua lunghezza.

Dungeon Digger è decisamente un gioco di attacco e forte interazione che può mettere un’assieme di gamers appassionati di boardgame strategici ad ambientazioni Fantasy e non, intorno ad un tavolo per ore ed ore, a dispetto dell’ulteriore vantaggio dei tempi di gioco relativamente ristretti.

Non incontra completamente i miei gusti personali che tendono al “tedesco dalla scarsa interazione”, e mi è parso più incalzante che coinvolgente, ma dal punto di vista dell’ambientazione mi ha calato in un vecchissimo videogioco per DOS & Windows ’95 con sorprendente efficacia. (Parlo di Dungeon Keeper per chi è abbastanza vecchio da ricordare quei sistemi operativi!)

Davvero azzeccato offrire diverse variabili di gioco facoltativamente coesistenti per accrescere il gusto della sfida, ed incrementare notevolmente la longevità del gioco stesso, offrendo ai gamers variabili personalizzate. L’ambientazione, di suo, purtroppo, potrebbe delimitare un pò l’età e la categoria dei potenziali interessati, ma credo che per tanti rulers anche di vecchia data possa divenire un intrattenimento ricorrente!

Giocando una delle varianti è emerso l’ottimo lavoro di playtesting e nonostante le prime apparenze, emerge la brillantezza strategica di chi può ambire a vincere ogni singola partita: l’unica variabile random è la pesca delle Tessere Costruzione, peraltro mitigata dall’azione di gioco che consente di scambiarne!

Consiglio vivamente Dungeon Digger a chi abbia giocato di ruolo in ambientazione Fantasy, a chi ama gli strategici fortemente agonistici, ed ancora di più, a chi possiede un gruppo di gioco affiatato e consolidato.

Se volete sostenere il progetto, avete tempo fino al 10 maggio, qui su Kickstarter!

I mei voti:

Giocabilità 6,5
Longevità 7,5
Grafica 6
Ambientazione 8,5
Regolamento 8
Materiali 6,5

Lost Password

Sign Up

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: