[Boardgame History] Si parla di boardgame sul Venerdì di Repubblica

In questi ultimi giorni, grazie a Play, Festival del Gioco, abbiamo visto condivisi sui vari social articoli e servizi dei media più importanti, tutti riguardanti la manifestazione Modenese e il nostro hobby.

Ma qualcosa iniziava a muoversi già 25 anni fa…

Walter Obert, autore di giochi e collaboratore della nostra rivista ci racconta cosa successe una mattina del 1991:

Il 22 febbraio 1991 sul numero 159 del Venerdì di Repubblica il grande Giampaolo Dossena pubblicava questo articolo, appena passata la fiera di Norimberga e il Salone del Giocattolo di Milano. Erano 25 anni fa: il mio debutto nel mondo dei giochi.
Esordivo assieme all’uomo che ha inventato il mestiere di inventare giochi, Alex Randolph, e un grande amico che ha fatto e continua a fare molto per la diffusione del gioco in Italia, Dario De Toffoli.
Era un mondo diverso: si comunicava con lettere e telefonate, si pubblicavano molti giochi di meno, e già allora erano in molti a sostenere che si pubblicasse troppo.
Ancora oggi amici e appassionati si ricordano di questo gioco e mi raccontano che per molti di loro fu la prima occasione di provare qualcosa che non fossero i soliti classici, e conservano ancora la vecchia scatolona da qualche parte per tirarla fuori ogni tanto e mostrarne il sontuoso contenuto ai nuovi arrivati.

Fa sicuramente bene al nostro mondo fare breccia nei media e, se siamo qui a parlarvi di giochi, lo dobbiamo a chi da anni ci mette impegno e passione nel crearli.

Chiudiamo questo tuffo nel passato con l’articolo originale tratto dal numero 159 del Venerdì di Repubblica.

12924565_10207526676219003_1345426818027336647_n

Faccio mie parole di altri. Così mi descrivono su Lega Nerd :) "Una persona guidata da due concetti straordinariamente positivi: stare insieme e giocare. Era dunque inevitabile che in gioventù fosse uno dei principali promotori di iniziative con l’associazione Amici Ludici di Mantova. Se il suo incarico da educatore lo mantiene attivo sul lato sociale, il suo impegno con l’app Il Gioco lo tiene estremamente impegnato in ambito ludico. Sua infatti la mente e la “penna” dietro molte delle anteprime che leggiamo sui nostri smartphone tutti i giorni, che lo rendono un importante influencer in ambito nazionale. Chi temeva che la paternità lo fermasse, dopo averlo visto presenziare alle più importanti fiere internazionali con pargolo al seguito, si è potuto ricredere!"

Lost Password

Sign Up

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: